Argentina

Destinazione di vacanza nel paesaggio
Foto da: Argentina
Mappa localizzazione
Aeroporti
Alberghi e altri alloggi
Campi da golf
Cosa visitare
Dove mangiare
Dove divertirsi
Consolati ed Ambasciate
World Nomads
L´assicurazione di viaggio con la copertura maggiore

Argentina
Argentina, ufficialmente la Repubblica Argentina, è il secondo più grande paese del Sud America nel territorio, e il terzo della popolazione, costituita come una federazione di 23 province e una città autonoma, la sua capitale, Buenos Aires.

È l'ottavo paese più grande al mondo in area territoriale e il più grande tra le nazioni di lingua spagnola, sebbene il Messico, la Colombia e la Spagna, che hanno un territorio più piccolo, siano più popolosi.

L'Argentina si trova nel cono meridionale del Sud America e la sua lunghezza si estende dal 22 ° al 55 ° di latitudine. Confina con l'Uruguay, Brasile, Paraguay, Bolivia e Cile con un perimetro 9.376 chilometri e la sua costa sull'Oceano Atlantico, raggiunge i 5.117 chilometri.

Il nome dell'Argentina deriva dal latino "argentum", che significa argento. L'origine di questa denominazione si trova nei viaggi dei primi conquistatori spagnoli al fiume dell'argento.

I naufraghi di Juan Díaz de Solís spedizione trovati nella regione, gli indiani che ha dato loro oggetti d'argento regalo, e di questi naufraghi hanno portato alla Spagna, attorno al 1524, la notizia dell'esistenza della leggendaria Sierra del Plata, un ricco monte che metallo prezioso. Da questa data il portoghese chiamò il fiume Sólis, Rio de La Plata. Due anni dopo, anche gli spagnoli usarono questa denominazione.

La prima bandiera argentina fu creata dal generale Don Manuel Belgrano nel 1770 e fu issata nella città di Rosario. È composto da tre bande orizzontali: una centrale, bianca, con il sole nascente e due laterali, cielo blu.

Dopo un periodo di forte disordini interni nel 1813, l'Assemblea Generale Costituente incontrato - punto di partenza per il processo di emancipazione, che sarebbe sostenuto militarmente dalle campagne vittoriose di San Martin ...

Il 09/07/1816, il Congresso di Tucumán ha proclamato ufficialmente l'indipendenza delle Province Unite del Río de La Plata - fondazione della Repubblica Argentina. Dal 1860, il nome República Argentina è la denominazione ufficiale del paese.
Caratteristiche e curiosità del paese
Pianure della Pampa (centro-ovest), Mesopotamia (NE) e Chaco (N), separate da un altopiano; Catena montuosa delle Ande (O); altipiani con depressioni (SE).

Ha un'estensione territoriale che copre quasi 3,8 milioni di km², di cui 2,8 rimangono nel continente e il resto nel settore antartico. Dal Tropico del Capricorno al Cerchio Antartico si estende un imponente monumento naturale, con quasi 3,8 milioni di chilometri quadrati.

La caratteristica fondamentale del sollievo argentino è l'enorme contrasto offerto dalle immense pianure orientali e dall'imponente Cordigliera delle Ande a ovest, che confina con il Cile e vanta il culmine del continente americano: l'Aconcagua.

Nel suo percorso da Jujuy alla Terra del Fuoco, la Cordillera presenta notevoli contrasti nel suo paesaggio, che comprende gli altipiani del nord-ovest, la regione dei laghi, le foreste e i ghiacciai delle Ande della Patagonia. È il paese con la maggiore varietà geografica e climatica del Sud America.

A nord, El Chaco è un'area boschiva collegata ai fiumi Bermejo, Salado e Pilcomayo.
Tra i fiumi Paraná e Uruguay, la Mesopotamia Argentina (province di Entre Ríos, Corrientes e Misiones) è formata da basse colline con lagune e estuari "estuario" che mostrano le antiche rotte di questi grandi fiumi. In alcune occasioni producono rotture che favoriscono fenomeni tanto spettacolari quanto le impareggiabili cascate di Iguazú.

Nell'Argentina centrale, La Pampa è la pianura più estesa e conosciuta. Con una fattoria intensiva e allevamento di bestiame, copre le province di Buenos Aires, La Pampa, Santa Fe e la regione di Cordoba. Il suo paesaggio è interrotto a sud dalle piccole catene montuose di Tandil e La Ventana, e ad ovest dalle colline di Cordova.

Nella direzione sud, dalle Ande al mare, si estendono gli aridi e sassosi altipiani patagonici, puniti per la maggior parte dell'anno dal vento. La costa atlantica, ricamata con alte scogliere, disegna grandi sinuosità, come la penisola di Valdes, con le sue spettacolari e uniche colonie di animali marini.

Chiamato anche "paese dei sei continenti", è un dono della natura, perché in Argentina ci sono foreste tropicali, cascate, foreste, laghi, ghiacciai con il loro ghiaccio eterno, vulcani, montagne e altopiani quasi infiniti.

Attraverso la costa atlantica e in particolare sulla penisola di Valdes, in Patagonia, è una delle più importanti riserve di fauna marina del mondo.

Ogni anno centinaia di balene raggiungono le tranquille acque della penisola per completare il loro ciclo vitale, e sulla costa, oltre un milione di pinguini e colonie di foche elefanti sono osservatori privilegiati di questa esplosione di fauna marina.

Sono anche accattivanti, le loro città. Nessuno lascia indifferente una passeggiata attraverso i quartieri di Buenos Aires, la capitale federale, che è anche un riferimento economico e culturale del Sud America.

E così sono le sue storie ...

Fu negli anni '20 che il contadino Juana Duarte, dai confini di un villaggio delle Pampas, aveva uno dei suoi cinque figli illegittimi. La ragazza si chiamava Eva e quindici anni dopo avrebbe fatto le valigie per tentare la fortuna in qualche cabaret della capitale. Alla fine è stato dato il nome a una strada e molto altro ...

Evita soffriva la fame e attraversava i letti influenti fino all'età di 25 anni, tra le braccia dell'ambitato colonnello Juan Domingo Perón e nel 1946 divenne la prima donna del paese all'altezza più aristocratica dell'America Latina. La sua figura accattivante e il modo molto particolare di esercitare il potere alla fine superarono il popolarismo di Perón e divennero un potere a parte.

Nei successivi sei anni della sua breve vita, ha lasciato segni profondi nel paese. Eva Perón (1919-1952) divenne la regina dei descamisados, la speranza del popolo argentino, sapendo nella giusta misura, di imporsi contro l'aristocrazia e dare sicurezza agli operai. La Fondazione Eva Perón ha dato di tutto, dai vestiti caldi alle case ai bisognosi. E chi ha collaborato con questa generosità, non sempre volontariamente, era la classe economica.

A questo si aggiunge il fatto che l'Argentina sta vivendo giorni di gloria con l'Europa devastata nel dopoguerra, è facile capire perché Evita abbia raggiunto la dimensione del mito che, come lo stesso Gardel, aleggia ancora sugli argentini.
Il corpo di Evita, o solo "El Coráver", è stato lavorato dal mummificatore spagnolo Pedro Ara ed è diventato il più visitato della storia.
Con il colpo di stato militare che tolse Peron dal potere nel 1955, la bara fu rapita dai militari e passò dal nascondiglio al nascondiglio, andò a Milano, poi in Spagna, e infine il corpo tornò in Argentina, dove è ora, nella tomba di famiglia Duarte, nel cimitero della Recoleta.
Storia del Tango
La parola tango ha origini africane, perché in alcuni dialetti africani, "tango" significa "luogo chiuso dove le persone si incontrano". Alla fine del diciottesimo secolo, gli schiavi chiamavano il tango nel luogo in cui si incontravano per suonare musica e ballare. La storia di Tango come marchio registrato della cultura argentina iniziò intorno al 1870 e fu una combinazione di diversi stili musicali. (Fonte: Monica Hass de la Conte, nel libro "The Tango").

Tango è nato in Argentina alla fine del XIX secolo, derivato dalle mescolanze tra le forme musicali degli immigrati italiani e spagnoli, i discendenti creoli dei conquistatori spagnoli che già abitavano le pampe e un tipo di batteria nera chiamata "Candombe" .

Ci sono indicazioni di influenza della "Habanera" cubana e del "Tango Andaluz". Il Tango nacque come espressione popolare delle popolazioni povere, originate da tutte quelle origini, che si mescolavano nei sobborghi della crescente Buenos Aires.

In una fase iniziale stava semplicemente ballando. Le persone erano incaricate di improvvisare testi piccanti e umoristici per le canzoni più famose, ma non erano, per così dire, testi ufficiali, creati appositamente per le canzoni o decisamente associati a loro.

In pubblico, gli uomini ballavano con uomini. A quei tempi, era considerata oscena danza tra uomini e donne in braccio, questo era uno degli aspetti del tango che lo teneva confinato nei bordelli, dove gli uomini usavano i passi che praticavano e creavano tra loro nelle ore più familiari di tempo libero.

Più tardi, il tango divenne una danza tradizionalmente praticata nei bordelli, specialmente dopo che l'industrializzazione trasformò le aree suburbane in fabbriche spostando la miseria e i bordelli del centro. In questa fase c'erano testi con temi incentrati su questi ambienti. Sono parole francamente oscene e violente.

Intorno al 1910, Tango fu portato a Parigi. Ci sono diverse versioni di come è successo ...

La società parigina dell'epoca in cui le arti vivevano il modernismo desiderava le novità e gli esotismi. Il tango divenne febbre a Parigi e, poiché Parigi era l'automobile principale culturale dell'intero mondo civilizzato, il tango si diffuse presto nel resto del mondo.
Moneta
Peso argentino
Lingua ufficiale
Lingua castigliana
Tempo metereologico
Il clima dell'Argentina varia da regione a regione, i cui principali tipi climatici sono: dalla montagna a nord-ovest, sud-ovest e ovest; arido tropicale a nord-est; arido freddo a sud-est, temperato continentale a sud; tropicale a nord; e subpolare all'estremità meridionale.
Gran parte del territorio argentino si trova nella zona temperata dell'emisfero australe. Ci sono climi tropicali e subtropicali, aridi e freddi, con diverse combinazioni e contrasti, derivanti da variazioni di altitudine e altri fattori. In quasi tutte le regioni dell'Argentina vi sono occasionali nevicate, tranne che nell'estremo nord, dove prevale un clima tropicale. In questa stessa zona, le giornate sono calde da ottobre a marzo e fredde e secche da aprile a settembre.
I tassi più bassi sono predominanti nella Pampa, umida e fresca nella sua parte orientale, nelle province di Buenos Aires e La Pampa. Le estati, anche se intense, a Mar del Plata non superano una media superiore a 21 ° C. Più secco a ovest e Mendoza, il clima della Pampa, in questa striscia, ha le sue piogge estive di rapida evaporazione.
Nelle vicinanze delle Ande, da nordovest fino alla catena montuosa di Payen, nella provincia di Mendoza, c'è una frequente alternanza di climi aridi e semi-aridi, quest'ultimo con maggiore espressione nei punti più alti della catena montuosa stessa. Da quattromila metri in su, le precipitazioni sono scarse e le temperature molto basse, tra le nevi eterne. Nella parte meridionale delle Ande le piogge sono favorite dai venti umidi del Pacifico, che superano l'enorme barriera e raggiungono le province meridionali. Le condizioni di umidità e temperatura portano alla formazione di ghiacciai.
In generale, la Patagonia è secca e fredda, con venti forti e costanti soffiati da ovest. Più a sud, nella Terra del Fuoco, i venti sono ancora più forti, la pioggia e la neve sono quasi permanenti e la temperatura scende a livelli molto bassi.
Turismo
L'Argentina è un paese di contrasti attraenti per tutti i tipi di turismo.

La nota gamma andina si estende per quasi tutta la lunghezza del bordo occidentale. I campi da sci internazionali dell'Argentina a San Carlos de Bariloche si trovano nella provincia di Rio Negro. Situato nel Parco Nazionale Nahuel Huapi, attirano migliaia di visitatori ogni anno.

Altri importanti campi da sci di Las Leñas si trovano nella provincia di Mendoza e Chapelco, a San Martin de los Andes, nella provincia di Neuquén.

La Patagonia è orgogliosa di splendidi ghiacciai, foreste e laghi. Situato nella provincia meridionale di Santa Cruz, il ghiacciaio Perito Moreno è uno dei più pittoreschi. Si trova all'interno dei 600.000 ettari del Parco Nazionale Los Glaciares, che è Patrimonio dell'Umanità.

Ushuaia, nella Terra del Fuoco, è la città più meridionale del mondo. Offre avventura, con posti per lo sci e pattinaggio sul ghiaccio in inverno, e in primavera e in estate una gloriosa esposizione del colore della foresta nativa.

In contrasto con le calotte glaciali meridionali, abbiamo la soleggiata costa orientale del Mar del Plata. Situato nella provincia di Buenos Aires, Mar del Plata è una zona molto popolare di spiagge turistiche per i visitatori argentini e stranieri. L'area è abitualmente occupata nei mesi estivi, ma tranquilla nel resto dell'anno.

Le cascate di Iguaçu si trovano nella provincia di Misiones, nella punta nord-orientale dell'Argentina. Consistono in 275 cascate derivanti da una fonte comune, il fiume Iguaçu. Le cascate sono protette da una riserva ecologica e sono circondate da una fitta foresta nativa.

La regione di Salta e il nord-ovest di Jujuy Mountain offrono un'atmosfera unica di splendidi paesaggi aridi con resti dell'antica civiltà Inca.
Parchi nazionali
Più di 3.500.000 ettari di parchi nazionali.

Chi arriva nella parte meridionale del continente americano non viene a cercare le tracce di una storia millenaria. Con meno di 500 anni di occupazione della conquista europea e senza espressioni culturali nello stile di coloro che lasciarono le grandi culture precolombiane in Messico e Perù, la sua più grande ricchezza risiede nella natura pura, rilassata e con ancora molto da scoprire.

L'Argentina ha una grande varietà di aree naturali che sono protette sotto la denominazione di Parchi Nazionali, Monumenti Nazionali o Aree Protette che occupano 3.500.000 ettari. Lì l'attività umana è controllata in modo che né la flora né la fauna siano danneggiate e possano essere godute allo stato selvatico da tutti i visitatori.
Il Parco Nazionale dell'Argentina ha come obiettivo fondamentale la conservazione di ecosistemi naturali di grande rilevanza ecologica e bellezza paesaggistica, rendendo possibile la realizzazione di ricerche scientifiche e lo sviluppo di attività di educazione e interpretazione ambientale, ricreazione a contatto con la natura e turismo ecologico .
Il Parco Nazionale dell'Argentina è di proprietà e di pubblico dominio e le aree private incluse nei suoi limiti saranno espropriate, secondo quanto previsto dalla legge.
La visita pubblica è soggetta alle norme e alle restrizioni stabilite nel piano di gestione dell'unità, alle norme stabilite dall'organo responsabile della sua amministrazione e a quelle previste nel regolamento.

Laguna de los Pozuelos con 15.000 ettari nella provincia di Jujuy.
Baritu con 72.000 ettari nella provincia di Salta.
Calilegua con 76.320 Ha nella Provincia di Jujuy.
Formosa con 10.000 ha nella provincia di Jujuy.
El Rey con 44.162 Ha nella Provincia di Salta.
Los Cardones con 65.000 ettari nella provincia di Salta.
Los Cup con 114.250 Ha nella Provincia di Stgo. dell'Estero.
Fiume Pilcomayo con 47.754 Ha nella Provincia di Formosa.
Iguazú con 67.000 ha nella provincia di Misiones.
San Antonio con 400 Ha nella provincia di Misiones.
Chaco con 15.000 ettari nella provincia del Chaco.
Colonia Benitez con 8 Ha nella Provincia del Chaco.
Campo de los Alisos con 10.000 ettari nella provincia di Tucumán.
Mburucuyá con 17.660 Ha nella Provincia di Corrientes.
San Guillermo con 150.000 Ha nella Provincia di San Juan.
Talampaya con 215.000 ettari nella provincia di La Rioja.
Quebrada del Condorito con 150.000 ettari nella provincia di Córdoba.
El Leoncito con 76.000 ettari nella provincia di San Juan.
Sierra de las Quijadas con 150.000 ettari nella provincia di San Luis.
Pre delta con 2.458 Ha nella Provincia di Entre Ríos.
El Palmar con 8.500 ha nella provincia di Entre Ríos.
Otamendi con 2.600 Ha nella Provincia di Buenos Aires.
Lihue Calel con 9.901 Ha nella Provincia di La Pampa.
Laguna Blanca con 11.250 Ha nella Provincia di Neuquén.
Lanín con 412.000 ettari nella provincia di Neuquén.
Los Arrayanes con 47.754 ettari nella provincia di Neuquén.
Nahuel Huapí con 705.000 Ha nella Provincia di Neuquén - Río Negro.
Lago Puelo con 27.674 Ha nella Provincia di Chubut.
Los Alerces con 263.000 ettari nella provincia di Chubut.
Foresta pietrificata con 13.700 ettari nella provincia di Santa Cruz.
Perito Moreno con 115.000 Ha nella Provincia di Santa Cruz.
Los Glaciares con 724.000 Ha nella Provincia di Santa Cruz.
Terra del Fuoco con 63.000 ettari nella Provincia di Terra del Fuoco.
Monte León con 61.700 Ha nella Provincia di Santa Cruz.
Documentazione richiesta
TURISTI
Se il soggiorno non supera i 3 mesi, non è necessario richiedere il visto turistico, ma deve avere un passaporto con una validità di almeno 6 mesi.

ARTICOLO 24 del decreto legge 25.871, 616/2010

ESTENSIONE: può essere fatto nella migrazione Direzione nazionale in tempo di 8 a 14 ore, Costruire "settore prorrogas" 4, o all'interno delle delegazioni dei paesi, o posti di frontiera autorizzati dal MND.

Le richieste di proroga di residenza, così come richiesta di passaggio di categoria o sottocategoria di immigrazione devono essere effettuate entro sessanta (60) giorni prima della scadenza di soggiorno temporaneo e entro dieci (10) giorni prima della scadenza di soggiorno temporaneo.

Gli stranieri che si presentano spontaneamente e volontariamente entro trenta (30) giorni scadenze scaduti di cui al punto precedente, subiscono una multa di cinquanta per cento (50%) dell'importo della tassa prevista per l'estensione di residenza o di cambiamento categoria o sottocategoria.


requisiti:
• Passaporto valido o carta d'identità valida (paesi vicini).
• Tasso di rinnovo MERCOSUR: US $ 100. MERCOSUR: US $ 300
• Residenza temporanea in vigore *
* Nel caso in cui la validità del visto è scaduta, non può essere estesa tale residenza, al fine di lasciare il paese dovrebbe richiedere un permesso di uscita

STAMPA: può essere raggiunto in "Direzione Nazionale delle Migrazioni," 8-20 pm, Costruire "settore Dirección General de Movimiento migratorio" 4, o nei delegazioni dei paesi interni, o ai posti di frontiera autorizzato da DNM

Avvertenza importante: Lo stesso vale per dieci (10) giorni dalla data di rilascio dell'autorizzazione, durante questo periodo, è necessario lasciare il paese, se vincono questa volta è necessario richiedere una nuova release e pagare di nuovo.

requisiti:
Passaporto valido, carta d'identità o documento di identità nazionale valido nel paese di origine (quest'ultimo con i paesi del Brasile, Bolivia, Uruguay, Paraguay, Cile, Perù, Venezuela, Ecuador e Colombia).
Gastronomia
La gastronomia argentina è caratterizzata da una grande importanza per la carne, i vini e le empanadas. La gastronomia di questo paese si distingue dal resto dell'America Latina per i grandi contributi europei: italiano e spagnolo, due influenze importanti, seguite da quelle di gruppi etnici aborigeni, indigeni e creoli.

Quando parli di cucina argentina, pensi immediatamente alla carne. La fertilità del suolo, unita al fatto che il paese è uno dei principali produttori mondiali di cereali. Questo spiega perché la carne è uno degli ingredienti principali di questa cucina.

Le carni di solito vengono con patatine fritte, insalate in abbondanza, provolone o provoleta (affumicato con provolone). Tuttavia, nei ristoranti argentini, sembra che la tendenza sia più alla diffusione di piatti tradizionali rispetto ai piatti tipici dei primi abitanti della regione.

Peperero criollo - è una modifica dello stufato spagnolo, ma fatta con più carne e meno ceci. Carbonato (il nome deriva dall'inglese "carbonade" o francese "charcoal", che significa carbone di legna), è un tipo di zucca in umido con verdure e carne, che può acquisire toni più morbidi se è aggiunto alla fine della preparazione. Pesche, pere o noci

Fatture - (rotoli leggeri e delicati in innumerevoli versioni viennesi), Media Luna (pasta sfoglia dolce o salata, corrispondente al pane francese) e dulce de leche completano il panorama generale dei portenhos quando si tratta di gastronomia.


Empanada: salata o dolce, l'empanada ha molto successo in Argentina. Ogni regione del paese ha un tipo di preparazione per loro, ma sono tutti ugualmente deliziosi. Di solito consistono in una pasta leggera farcita con carne, cipolle, uova, olive e condimenti. Vengono da empanadas della Galizia, fatti di pesce.

Barbecue - Asado, e un barbecue, include diversi tipi di carne, tra cui chorizo, ancho, pane, bambini e budino (chorizo ​​o chorizo ​​di sangre). Panini come Choripan (salsiccia e pane), Pancho (una versione minimalista del hot dog), Miga (il più leggero, con un sottile strato di pangrattato e salsicce) sono anche popolari. Gli argentini sono i maggiori consumatori di carne rossa nel mondo.

Alfajor - Uno dei più grandi vizi degli argentini, perché sono i maggiori consumatori di alfajor di tutto il mondo. È un dolce tradizionale argentino composto da due o tre strati di morbida dulce de leche ripieni di cioccolato fuso o cosparsi di zucchero a velo.

Locro - Locro è un famoso spezzatino nella regione andina e in tutta l'America Latina. In Argentina, è diventato popolare in tutto il paese. Consiste in un piatto di mais, fagioli e zucca.

Gelato: il famoso "gelato" è uno dei cibi più consumati in Argentina. Anche se non è un alimento originario del paese, il gelato è vicino al alfajor ed è il dolce preferito dagli argentini.

Picada: Tradizionalmente principalmente nei bar e nei caffè, consiste in porzioni di formaggio, prosciutto, salame, melanzane, ecc., Che vengono servite con un bicchiere, solitamente alcolico. Questo può essere chiamato la versione argentina dei tapas spagnoli.

EL MATE - Il caratteristico infuso in tutta l'Argentina è compagno. Viene preso in qualsiasi momento della giornata e in qualsiasi circostanza. Alcuni aggiungono zucchero agli altri semplicemente godono amaro. Inoltre, a seconda del sapore e della regione in cui si può abbinare, si aggiunge all'arancia, al limone, al caffè o diversi tipi di erbe come la camomilla, la menta, boldo, ecc.
Senza dubbio, il compagno è molto più di un drink, il compagno è un elemento di collegamento, un simbolo di fiducia, amicizia e intimità tra persone che condividono un sapore delizioso ispirato ai sudamericani, fraternità e tradizione.
Assistenza sanitaria
Per coloro che decidono di visitare aree in cui la dengue è endemica (province del nord dell'Argentina), si consiglia di utilizzare sostanze repellenti e indumenti leggeri che coprano la pelle, oltre ad essere a conoscenza dei primi sintomi della malattia - febbri alte, dolore alla testa, ai muscoli o alle articolazioni, eruzione cutanea, nausea o grave stanchezza.
 
I rischi di diffusione della malattia diminuiscono con le temperature.
 
Non è richiesto un certificato di vaccinazione tranne il colera e la febbre gialla per i passeggeri provenienti da paesi in cui tali malattie sono endemiche.

Le seguenti raccomandazioni sono tuttavia consigliate per viaggi brevi, originari del Nord America o dell'Europa e limitate a Buenos Aires.

Tutti i viaggiatori devono visitare il loro medico personale o una clinica di viaggio per 4-8 settimane prima della partenza.

La vaccinazione è consigliabile nei seguenti casi:

epatite A - Raccomandata per tutti i viaggiatori

Tifoide - Per i viaggiatori che possono mangiare o bere ottimi ristoranti e hotel all'esterno.

Morbillo e rosolia - Due dosi raccomandate per tutti i viaggiatori nati dopo il 1956, se non precedentemente indicati.

Tetano-difterite - La rivaccinazione raccomandata ogni 10 anni
 
A Buenos Aires ci sono ospedali e cliniche private dove è possibile ottenere una buona assistenza sanitaria, ma a prezzi relativamente alti. È consigliabile stipulare un'assicurazione sanitaria prima di partire.
Condizioni di sicurezza
Le condizioni di sicurezza sono ragionevoli. Si raccomanda di prendere alcune precauzioni da parte di coloro che viaggiano in Argentina. Recenti episodi di microcriminalità sono stati segnalati di recente. C'è anche un aumento della criminalità violenta alla periferia di Buenos Aires (non è, tuttavia, una zona turistica). Pertanto, si raccomandano le seguenti precauzioni:
non circolare con ingenti somme di denaro o con oggetti il ​​cui valore può attirare l'attenzione, in particolare in quelle aree con il maggiore afflusso turistico;
con copie dei documenti di identità, mantenendo gli originali in albergo o almeno evitando di viaggiare contemporaneamente con i due documenti di identità principali (carta di identità / carta di credito e passaporto);
evitare di camminare a piedi durante la notte in luoghi con movimento ridotto e prendere autobus la sera. Per i viaggi è possibile utilizzare taxi o "taxi radio", facilmente disponibili e più sicuri;
non perdere di vista valigie e borse anche se per pochi istanti. C'è stato un aumento delle rapine in cui vengono create distrazioni in modo che i turisti non realizzino l'azione di un altro elemento che ha il compito di rubare i beni.
Il consumo di cibo acquistato dai venditori ambulanti non è raccomandato.
Il territorio argentino è molto suscettibile al verificarsi di terremoti. L'ultimo grande terremoto (7.4 Richter) si è verificato nella provincia di Caucete nel 1977.

Va notato che il 1 ° febbraio 2011 si è verificato un terremoto di magnitudo 7 nella provincia di Santiago del Estero.
Telecomunicazioni
La rete telefonica locale è di buona qualità. Esistono diverse società di servizi di telefonia mobile.
 
Nella città di Buenos Aires ci sono anche, in aggiunta ai "cyber-caffè" in quantità considerevole, "locutórios" con servizio telefonico internazionale e accesso a Internet.
Altre destinazioni turistiche in:
Argentina
Terra del Fuoco
Bariloche, Argentina
Buenos Aires
Comodoro Rivadavia
El Calafate, Ghiacciaio Perito Moreno
El Chalten
Mar del Plata
Puerto Madryn
Rio Gallegos, Argentina
Ushuaia - Tierra del Fuego

Altre destinazioni turistiche mondiali

Thailandia
Thailandia
Russia
Federazione Russa
Isola di Boavista - Capo Verde
Capo Verde
Bonaire
Bonaire, Sint Eustatius e Saba

Destinazioni in città e gite nei fine settimana.

Napoli
Italia
Burgos, Spagna
Spagna
Parintins - Amazzonia
Brasile
Siviglia, Andalusia
Spagna
Perché prenotare con ROTTA TURISTICA
I migliori prezzi
Le nostre partnership con i più grandi operatori del mondo offrono una ricerca sui migliori prezzi sul mercato.
Più opzioni
In Rotas Turisticas è possibile prenotare l´hotel, acquistare il biglietto aereo, prenotare il trasferimento dall´aeroporto all´hotel e viceversa, prenotare escursioni locali, noleggiare l´auto, stipulare un´assicurazione di viaggio e consultare i luoghi da visitare e dove andare.
Destinazioni di vacanza
Centinaia di destinazioni per le vacanze con tutte le opzioni che ti consentono di scegliere facilmente la destinazione più adatta alla tua vacanza da sogno.


Seguici sui social network